Articoli

Miguel Galluzzi

Miguel Galluzzi (Buenos Aires, 1959) è un designer argentino specializzato nella progettazione di motocicli.

Appartiene ad una famiglia di motociclisti da due generazioni: suo nonno gareggiava con le Harley-Davidson negli anni ’20 e ’30, mentre il padre ha avuto una carriera da ciclista negli anni ’40, per poi diventare pilota automobilistico e motociclistico in diversi campionati sudamericani fino agli anni ’70. Il suo interesse per il motociclismo iniziò nei primi anni ’60 quando ricevette una moto come regalo di compleanno da suo zio, un Kreidler 50 cc del 1959.

Ha iniziato il suo percorso professionale prima alla facoltà di ingegneria di Miami, ma preferendo iscriversi al Art Center College of Design di Pasadena, dove si è diplomato nel 1986 ricevendo una formazione più orientata verso il settore automobilistico. Il suo primo impiego è stato alla Opel, in Germania, dove ha realizzato gli interni della Corsa e il restyling della Omega, fino a quando non ha deciso di dedicarsi alla sua principale passione, le moto.

Dopo pochi anni ha cominciato a collaborare con uno studio di design di Milano che lavorava per Honda Moto e, nel 1989, è approdato al Gruppo Cagiva, all’epoca in forte espansione, dover è rimasto per diciassette anni, contribuendo alla rivoluzione nel mondo motociclistico con la creazione del segmento naked con la Ducati Monster.

Nel luglio 2006 è diventato Styling Director ad Aprilia e poi Vice Presidente del Design per Piaggio, la casa madre di Aprilia.

Il primo contatto con Moto Guzzi lo ha portato a disegnare insieme a Pierre Terblanche, la serie di concept V-12 (la “LM”, la “Strada” e la “X”) presentata all’EICMA 2009 come possibili eredi delle stradali sportive della casa di Mandello, ma senza alcuna produzione successiva.

Nel 2012, Galluzzi si è trasferito dalla sede centrale di Piaggio a Pisa a Pasadena, in California, per guidare il nuovo Advanced Design Center (PADC) dell’azienda, che gestisce altri centri Piaggio in Cina, India, Italia, Vietnam e collabora con il principale centro stile del Gruppo Piaggio.

Nel 2012, Moto Guzzi ha introdotto lo stile art nouveau di Galuzzi con la California 1400, prima moto italiana a sfidare le blasonate cruiser Harley-Davidson. Ultima della serie è la MGX-21, una dei modelli più originali attualmente sul mercato.