Articoli

Antonio Micucci

Antonio Micucci è stato un progettista di motocicli e ciclomotori.

Lavorava alla Olivetti di Ivrea quando, nel 1942, fu sfollato a Mandello del Lario: subito entrò in contatto con la Moto Guzzi, anche perché appassionato di motori e già detentore di alcuni brevetti in materia.

Micucci percorse in breve tempo le tappe della carriera in azienda, fino a diventare direttore di progettazione, con assoluta libertà di scelte.
Dal suo lavoro nacquero molti modelli di successo: il Guzzino, il Cardellino, la bicilindrica 250 cc da corsa, lo Zigolo, la 350 militare (mai entrata in produzione), il Trotter ed il Dingo.

Antonio Micuci lasciò la Guzzi nel 1967, al passaggio di gestione seguito al ritiro della famiglia Parodi.