Articoli

(1965-1968) Dingotre

Il ciclocarro Dingotre apparve nel 1965 e, al pari dell’Aiace, era concepito per il trasporto leggero: a differenza del predecessore, poteva però essere utilizzatousato da chiunque avesse compiuto 14 anni, senza targa e senza patente. Il motore (derivato dal ciclomotore Dingo) era posto sotto il sedile di guida (con l’aggiunta di un sistema di raffreddamento ad aria forzata). Non aveva cabina, ma due larghi paragambe; il cambio (a tre marce) era del tipo a filo (twistgrip), azionato con la mano sinistra, assieme alla frizione. la trasmissione era a catena, senza retromarcia. Il Dingotre fu prodotto fino al 1968, quando lasciò posto al Furghino.

Motore monocilindrico, due tempi
Cilindrata 48,9 cc
Alesaggio 38,5 mm
Corsa 42 mm
Potenza 1,47 CV a 5400 giri/min
Rapporto di compressione 7,5:1
Frizione multidisco in bagno d’olio
Cambio a tre rapporti sempre in presa con comando manuale
Trasmissione primaria a ingranaggi elicoidali, secondaria a catena
Telaio in tubi
Passo 1680 mm
Carreggiata 920 mm
Sospensione anteriore forcella telescopica
Sospensione posteriore con molle a balestra
Pneumatici 3.00-12″
Freni a espansione: anteriore manuale, posteriore e stazionamento a pedale
Peso 155 kg
Portata 200 kg
Velocità massima 40 km/h
Capacità serbatoio 5,5 litri