Articoli

(1960-1975) Stornello

La crisi del mercato impose economie di costruzione per lo Stornello, introdotto nel 1960: valvole in testa parallele, olio nel basamento, carter in pressofusione. I buoni numeri di vendita consentirono di introdurre nuovi modelli con un nuovo motore a valvole inclinate: Sport, Scrambler e Regolarità, seguiti dalla versione da 160 cc. Dal 1970 venne dotato da cambio a cinque marce, con una veste completamente ridisegnata.

(1960-1968) Stornello 125
(1961-1968) Stornello 125 Sport
(1965-1967) Stornello 125 Regolarità
(1967-1970) Stornello 125 Scrambler
(1968-1970) Stornello 160 (4 marce)
(1971-1975) Stornello 125 (5 marce)
(1971-1975) Stornello 125 Scrambler (5 marce)
(1971-1975) Stornello 160 (5 marce)

Motore monocilindrico inclinato, quattro tempi
Cilindrata 123,1 cc
Alesaggio 52 mm
Corsa 58 mm
Potenza 7 CV a 7200 giri/min
Rapporto di compressione 8:1
Frizione multidisco in bagno d’olio
Cambio sempre in presa a quattro rapporti con comando a pedale
Trasmissione primaria a ingranaggi elicoidali, secondaria a catena
Telaio a doppia culla in tubi
Passo 1250 mm
Sospensione anteriore forcella teleidraulica
Sospensione posteriore forcellone oscillante con ammortizzatori teleidraulici
Pneumatici anteriore rigato 2.50-17″, posteriore scolpito 2.75-17″
Freni a espansione: anteriore manuale, posteriore a pedale
Peso 85 Kg
Velocità massima 100 Km/h
Capacità serbatoio 12,5 litri