Articoli

(1950-1966) Galletto

Il progetto originale fu dello stesso Carlo Guzzi: un veicolo con la facilità di utilizzo di uno scooter, dotato di ruota di scorta, e con le prestazioni, il comfort e la tenuta di strada di una moto a ruote alte. Venne proposto in una prima versione da 160 cc, diventati 175 cc nel 1952 (con cambio a quattro marce) e 192 cc nel 1954, poi con l’avviamento elettrico.

(1950-1952) Galletto 160
(1952-1953) Galletto 175
(1954-1961) Galletto 192
(1961-1966) Galletto 192, avviamento elettrico

Motore monocilindrico orizzontale, quattro tempi
Cilindrata 159,5 cc
Alesaggio 62 mm
Corsa 53 mm
Potenza 6 CV a 5200 giri/min
Rapporto di compressione 6,5:1
Frizione multidisco in bagno d’olio
Cambio sempre in presa a tre rapporti con comando a pedale
Trasmissione primaria a ingranaggi elicoidali, secondaria a catena
Telaio in profilati e lamiera
Passo 1310 mm
Sospensione anteriore forcella telescopica con bracci oscillanti
Sospensione posteriore braccio oscillante con ammortizzatori a frizione
Pneumatici scolpiti: 2.75-17″; posteriore scolpito 3.00-17″
Freni a espansione: anteriore manuale, posteriore a pedale
Peso 17 kg
Velocità massima 80 km/h
Capacità serbatoio 7 litri